martedì 13 dicembre 2011

Chart di Fine Anno - Atto 1 / Concerti

Iniziamo dunque, con le classifiche.
Ci sarà spazio (ora) per i migliori live, poi tra qualche giorno parleremo dei migliori pezzi e infine i migliori dischi italiani e stranieri.
Ben felice di vedere le vostre chart nei commenti!

I migliori live del 2011



03 - Iron & Wine (+ Tift Merritt) @ Lokomotiv

Una menzione giusta, pur essendo fuori dalle tematiche di questo blog, al concerto di Jovanotti, per tutta la parte tecnica, davvero di primissimo livello e assolutamente di caratura internazionale.



4 commenti:

  1. sì bravo giovanotti ma manca ligabue al campovolo, c'han fatto pure il film in treddì. comunque visti i concerti trattengo il fiato per gli album. puoi fare anche quella dei film, dei videogame, dei libri e dei dipinti migliori?

    RispondiElimina
  2. Non ho mai visto Ligabue, nè mi interessa farlo, trovo la sua carriera monocorde.
    Videogame non ne gioco più da tempo, dipinti non sono informato sulle uscite per annata e libri ce la farei ma sarebbe una goccia nell'oceano e soprattutto non avrebbe nessuna attinenza nel blog.
    Poi, se vuoi, visto tutto il tuo interesse personale per la mia persona, possiamo anche sentirci via email e discuterne amabilmente!
    Porta pazienza, sarai deliziato da album migliori e pure i pezzi migliori, per il mio personalissimo gusto, s'intende.

    RispondiElimina
  3. vivendo a Caserta ho potuto godere solo di poche esibizioni, ma devo dire che me le sono scelte per bene (!) e alla fine l'ordine è stato quasi casuale, forse solo poche sfumature o emozioni mi hanno alla fine fatto optare per questo...

    4) Iron & Wine (+ Tift Merritt) @ Lokomotiv, Bologna
    3) John Grant @ Sala Vanni, Firenze
    2) Antony & The Johnsons @ Auditorium della Musica, Roma
    1) The National + Beirut @ FerraraSotto le Stelle

    Michele

    RispondiElimina
  4. Direi proprio di si! Iron&Wine e National&Beirut li ho visti pure io e se ne stanno bene in alto infatti :-)
    John Grant lavoravo, peccato, Anthony And The Johnson mi manca purtroppo vedrò in futuro :-)
    In effetti al sud c'è molto meno, mi spiace!

    RispondiElimina

[Live Report] Dear Reader @ Clandestino, Faenza

Il Clandestino, a Faenza, è un posto strano. Da fuori, pare un bar. Un lungo tavolo, sulla sinistra, ne suggerisce chiaramente l'i...