giovedì 1 dicembre 2011

Charlotte Gainsbourg


Poco di meglio, forse, di una donna capace di recitare e cantare. E farlo bene s'intende.
Un pò la storia di Charlotte Gainsbourg, quarantenne francese cresciuta in un ambiente estremamente colto (padre cantautore, poeta e pittore, madre attrice e cantante) piuttosto attiva nel mondo cinematrografico d'autore (non ultima una candidatura all'Oscar da non protagonista ne l'Arte del Sogno di Gondry non ultimo il premio come migliore attrice a Cannes 2009 per Antichrist).
Oltre a questo c'è la produzione discografica.
Interessante all'inizio, molto interessante in questi ultimi album specie alla luce del penultimo (ormai) album scritto in buona parte con nientemeno che Beck.
Tra pochi giorni una nuova pubblicazione.
In questa bruttissima pagina facebook c'è una applicazione per ascoltare alcuni pezzi (un paio in studio, un paio live) tratte da Reveals.
Sembrano buoni, un pop-folk intimista e delicato capace di proseguire le buone cose uscite in passato.

In attesa del disco completo, un estratto da Irm, album datato 2009.

5 commenti:

  1. candidata all'oscar? a negoziante, limitati a fare il critico musicale che già lì devi correre...

    RispondiElimina
  2. C'era un errore su una pagina web che leggevo prima, dove probabilmente hanno confuso con altri premi.
    Ad ogni modo, non è che proprio la carriera sia stata nulla, compreso il premio come miglior attrice a Cannes 2009 per Antichrist. Ha lavorato con Gondry, Von Trier e Inarritù, sicuramente tra i migliori registi di questi anni.
    Chiedo venia.
    Ad ogni modo, qui non c'è scritto che si fa nessuna critica musicale, scrivo quel che mi va, per quel che mi piace, con i miei gusti personali e basta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te quando fai notare che la carriera cinematografica di Charlotte non sia insignificante e sinceramente non capisco come questa cosa possa venire contestata..

      Elimina
  3. C'era un tempo in questo un simpatico signore anonimo e sconosciuto criticava ogni mio post.
    Poi si vede che ha iniziato ad annoiarsi in altri modi :-)
    Concordo con te :-)

    RispondiElimina

[Live Report] Dear Reader @ Clandestino, Faenza

Il Clandestino, a Faenza, è un posto strano. Da fuori, pare un bar. Un lungo tavolo, sulla sinistra, ne suggerisce chiaramente l'i...