Lcd Soundsystem: Shut Up And Play The Hits


Se c'è stata una carriera folgorante e quasi perfetta è stata quella di James Murphy.
James Murphy inizia a rilasciare singoli dal 2002 (non singoletti, parliamo di Losing My Edge, Yeah e infine Daft Punk Is Playing At My House),  nel 2003 esce la prima compilation targata Dfa  (da lui fondata) che insieme a quella dell'anno successivo porta in scena una serie di nomi (The Rapture, Black Dice) pronti a conquistare i dancefloor (e non solo) di mezzo mondo ed esplode nel 2005 con il primo album solista (a nome Lcd Soundsystem), un capolavoro di elettronica suonata con strumenti reali, un modo non elegantissimo di dire che riesce a unire perfettamente il popolo rock e quello elettronico.
Nel 2006 crea una traccia passata inizialmente un pò in sordina, chiamata 45:33 e commissionata dalla Nike per lo strumento Nike Plus da unire all'Ipod, brano scritto per accompagnare una corsa di 45 minuti appunto, quasi esclusivamente strumentale e con i semi del secondo album di Lcd Soundsystem,  Sound Of Silver che ne conferma le eccezzionali qualità e contenente All My Friends, punto più alto della produzione di Murphy, in un irresistibile crescendo a partire dalle note di un piano.
E siamo al 2007.
Un tour con gli Arcade Fire (2008) il continuo allargamento della scuderia Dfa Records (che riesce a imporre un suono più che riconoscibile) con nomi quali Factory Floor, Hercules And Love Affair, Holy Ghost, Hot Chip, Shit Robot, Yacht.
Nel 2010 un terzo album, This Is Happening, bello ma non indimenticabile, un tour travolgente (che arriva anche qui a Ferrara, in compagnia dei Chk Chk Chk) e poi l'annuncio: il progetto finisce qui.
Ai primi cenni di stanchezza (fisica e compositiva) e di inizio di una routine meno entusiasmante (il processo disco-tour), James Murphy esce di scena, avendo dato tanto, tantissimo alla musica di questi anni e sapendo gestire il proprio percorso creativo, in un'epoca di reunion nostalgiche e quasi sempre esclusivamente remunerative.
Con un'appendice, organizzata poco dopo l'annuncio dell'addio alle scene; una data, il 2 Aprile 2011, al Madison Square Garden, un concerto di più di tre ore per salutare tutti i fan.
Ora, al di là dell'ovvio Dvd che uscirà dell'evento, ci interessa Shut Up And Play The Hits, documentario che verrà presentato al Sundance Film Festival di quest'anno (uno dei miglior festival cinematografici del globo, per via della grande qualità nel premiare spesso film indipendenti, scomodi e controversi) che ci mostrerà le 48ore che hanno circondato l'evento (ovvero la preparazione e le ore successive) promettendo di mostrarci qualcosa di questa persona molto semplice e onesta che pure ha lasciato, come pochi altri, una traccia importante nello scorso decennio musicale.
Sotto il Trailer.






Commenti

Post popolari in questo blog

I Cani

[Live Report] Le Luci Della Centrale Elettrica + Colombre @ Ferrara Sotto le Stelle

[Live Report] Radiohead + James Blake + Junun