Tornano Strokes e Knife

Se ne parla in questi giorni.
Il ritorno di questi due gruppi è sicuramente l'evento musicale della settimana, oltre alla solita lineup da mascella abbassata del Primavera Sound di Barcellona (che siccome non possiamo andarci, ve la andate a leggere da soli).


Due ritorni capaci di muovere una nutrita lista di fan, ma il primo parte male già dal singolo di apertura.
Non difficile pronosticare chi, visto che questa seconda carriera degli Strokes sembra non aggiungere davvero niente alla invece interessante prima parte.
Così, dopo avere scritto che il prossimo album è in arrivo (pare) a breve, ecco in ascolto il brano: poca cosa, con un insolito (e mal riuscito) falsetto, per un pezzo che, siamo onesti, non sarebbe stato che una bsides ai tempi di Is This It.




Differente il discorso per i The Knife.
Che intanto, per la cronaca,  sono stati protagonisti di un enorme risveglio popolare difficilmente preventivabile: basti dire che la maggior parte delle date live sono andate esaurite in poche ore o giorni, ancora prima che uscisse materiale nuovo.
Sono passati sette anni da Silent Shout, album di cui si discusse molto, ma immaginarsi un affollamento mediatico a livello di una reunion dei Blur, chi l'avrebbe detto?
Fatto sta che anche in Italia il destino è stato il medesimo, per cui chi volesse prendere i biglietti per l'unica data, appena spostata all' Alcatraz di Milano, il 29 Aprile, si affretti.
C'è invece la possibilità di ascoltare il primo singolo di Shaking The Habitual, lungo brano (nove minuti) piuttosto intenso e acido.
Anche se, per chi scrive, si tratta di una band leggermente sopravvalutata....

Commenti

Post popolari in questo blog

I Cani

[Live Report] Le Luci Della Centrale Elettrica + Colombre @ Ferrara Sotto le Stelle

[Live Report] Radiohead + James Blake + Junun