Ascolti: Noel Gallagher - Noel Gallagher's High Flying Birds


Gli Oasis hanno diviso tutti e fatto discutere tutti.
Due grandissimi album, poi momenti alternati, la capacità di far parlare sempre di sè per un pezzo, una litigata o una collaborazione.
La personalità, in sostanza, unita alla capacità di dare vita a pezzi in alcuni casi immortali.
Ho avuto il piacere di vederli live in un momento strano: l'ultimo album, un tour rilassato e molto ben suonato.
In sostanza, il loro momento migliore: superati i litigi, ritornati alla brillantezza compositiva degli esordi (gli ultimi due album da studio sono davvero buoni e in una certa musica coraggiosi, pur parlando degli Oasis).
Poi, quel giorno, la litigata finale.
E le due carriere parallele.
I Beardy Eye con Liam e Noel che ha atteso parecchio e poi ha dato alla stampe, in questi giorni, il suo atteso album.
Si è sempre detto che Liam era la voce e Noel la mente.
Avevo avuto la stessa impressione live.
Fatto sta che è difficile ascoltare questo album come fosse un album di Noel.
Sembra un album degli Oasis.
Degli ultimi Oasis e dei primi anche.
C'è (anche troppo) The Importance of Being Idle, ultima grande gemma del gruppo inglese, replicata qui in The Death of You And Me.
E soprattutto c'è tanto The Masterplan.
Non so perchè ma c'è tanto The Masterplan  e affini.
La cosa particolare (e inaspettata) è che ci sono pochissime ballate.
Pensavo sarebbero stare il tema dominante e invece tutt'altro.
Per il resto, che dire: suona bene, è bello ma è uguale a tanti album degli Oasis.
Vi piacciono gli Oasis rock'n'roll? Eccoli qui.
Come sempre, senza sconti, tutto sta in base all'amore per questo gruppo.
Una buon sufficienza, ad ogni modo.

Commenti

Post popolari in questo blog

I Cani

[Live Report] Le Luci Della Centrale Elettrica + Colombre @ Ferrara Sotto le Stelle

[Live Report] Radiohead + James Blake + Junun