mercoledì 27 marzo 2013

[Ascolti]: Daughter - If You Leave


Daughter è un nome che gira da parecchio e me ne sono accorto solo quando è uscito il disco.
Avevo già sentito il nome e (probabilmente) qualche pezzo e in effetti tutto nasce da un progetto solista di una ragazza londinese, Elena Tonra.
E in effetti sono ben tre gli Ep rilasciati dalla band, che nel frattempo è diventata trio grazie agli innesti di Igor Haefeli (chitarra) e Remi Aguilella (batteria) che questo mese, con grande approvazione delle webzine esordisce finalmente sulla lunga distanza.
Spiegare le coordinate musicali è facile, per una volta: c'è una voce dalle innegabili somiglianze con quella di Florence And The Machine (solo più contenuta, meno espressa ed esplosiva), c'è una ritmica lenta e soffusa, con frequenti crescendo nei brani, che ricorda gli XX, che tornano alla mente anche per le note leggere di chitarra a definire l'umore del brano.
E in qualche momento anche qualche spruzzata di Bat For Lashes.

Ma non si pensi ad un disco derivativo: l'insieme ha una perfetta e chiara identità, con un disco compatto nel suono, le sensazioni di un giorno di pioggia con occasionali momenti di sole.
Sole che potrebbe essere in Still, dal grande potenziale per una melodia killer nel ritornello e Human, quasi sorprendente nella sua luce e ritmica che fa tornare in mente i Sigur Ros di Goobledigook.
Per il resto, tanta atmosfera, ben presentata già al primo brano, Winter, dallo splendido finale.
If You Leave, specie di concept sui sentimenti e sull'abbandono, è uno dei primi grandi dischi dell'anno, forse non tra quelli considerati indimenticabili tra qualche anno ma sicuramente in grado di regalare parecchie soddisfazioni a chi volesse avventurarsi nell'ascolto.

Nessun commento:

Posta un commento

[Live Report] Home Festival - Giorno 1 - 31/8

Non è nemmeno, spero, necessario l'abusato discorso che potremmo riassumere in festival/italia/mondo. Ovvero: siamo una rara anom...