martedì 6 novembre 2012

Terzo Album per i Foals (e primo singolo)


Lo sapevamo dalla settimana scorsa ma abbiamo atteso l'uscita del primo disco.
I Foals sono uno dei gruppi inglesi più interessanti degli ultimi anni, tra i pochi ad essere sopravvissuto al terribile secondo disco (che ne loro caso era invece ancora piuttosto interessante e con una gemma non da poco come Spanish Sahara).
Così, quando la settimana scorsa avevano annunciato il nuovo disco (Holy Fire) per il 2013, un primo tour inglese per dicembre e soprattutto l'uscita di un primo brano il 5 Novembre era venuta l'ovvia acquolina in bocca.
Ed eccoci qui, con Inhaler.
Promosso, diciamo subito.
Perchè cambia leggermente di nuovo le traiettorie di un gruppo che era partito da quella ondata indie rock (e in un qualche modo vicino anche al Math-Rock dei Battles) e invece ha saputo dimostrare voglia di sperimentare e una non indifferente abilità tecnica, in particolare a livello di batteria e chitarre.
Inhaler riprende la ritmica della band, ci mette un piglio quasi funk per diventare invece insolitamente aggressiva nel ritornello.
Insomma, una buona dose di coraggio per un brano non certo radiofonico.
E su questi lidi, questo si apprezza.

Foals - Inhaler by indiebirdieblog


Nessun commento:

Posta un commento

[Live Report] Dear Reader @ Clandestino, Faenza

Il Clandestino, a Faenza, è un posto strano. Da fuori, pare un bar. Un lungo tavolo, sulla sinistra, ne suggerisce chiaramente l'i...