Ascolti: Chrysta Bell - This Train


Se, leggendo il titolo, la domanda naturale è stata "e chi sarebbe", nessun problema, mi sono posto la stessa domanda.
Aggiungo: l'album non è nemmeno di recentissima uscita, anzi è datato 2011.
Osservando il calendario live di inizio dicembre di Londra, il giorno prima di un intimo concerto di James Blake a cui verosimilmente assisterò, è capitato questo nome su SongKick (per chi non lo conoscesse, probabilmente il miglior database mondiale dei concerti, leggermente meglio di Last.Fm).
Vedendo numerose partecipazioni, ho approfondito un attimo.
Ecco, ora la cosa più utile sarebbe cliccare sul Soundcloud di fine articolo, alzare il volume.

Bene, possiamo proseguire dando le coordinate.
Chrysta Bell, sorvolando sulla sensualità che non è oggetto di valutazioni musicali, di un'età imprecisata intorno ai trent'anno (o forse più) dopo una carriera votata alla musica sin da bambina e un percorso vicino al Jazz, incontra David Lynch.
Si, proprio uno dei più grandi registi (parola più corretta: artista) di questi anni, che aveva già avuto modo di collaborare con la Bell per Island Empire, al momento ultimo lungometraggio del regista.
Ne esce Polish Poem, contenuta anche in questo album.
E così, la collaborazione diventa un album.
Le musiche e le parole le scrivono insieme anche se sembra che gran parte del lavoro sia opera di Lynch.
Chrysta Bell ci mette una voce strepitosa, intensissima e sensuale.
Il risultato è un buonissimo album, lento, sospeso tra il pop e il jazz, a velocità piuttosto bassa.
Ne spiccano Swing With Me e Real Love, non a caso i due singoli estratti ma è raro il scendere sotto il buono in un bell'album di cui si è parlato molto poco ma che ha parecchie qualità.
Vale la pena recuperarlo, insomma.

Swing With Me by chrysta bell

Commenti

Post popolari in questo blog

I Cani

[Live Report] Le Luci Della Centrale Elettrica + Colombre @ Ferrara Sotto le Stelle

[Live Report] Radiohead + James Blake + Junun