lunedì 28 novembre 2011

Il ritorno dei The Maccabees


Questi Maccabees sono fortunati, o forse bravi.
Sono usciti in un periodo contrario per loro.
Finita l'onda inglese dei primi anni duemila, finita l'attenzione a tutti quei gruppi indie rock, chitarra basso batteria e melodie veloci e ballabili che ha fatto la fortuna (e successivamente la disgrazia a volte) di parecchie band riempite di hype.
Eppure sono riusciti a farsi un pubblico e fare parlare di sè.
Rimasi stupito qualche tempo fa quando, dovendo sostituire i Vaccines, nel sondaggio di Indipendente per l'Iday di Settembre, il nome più richieste fu quello dei Maccabees, che pure non hanno certo fatto decine di date in Italia nè avevano un album in giro in quel momento.
E in fondo è comprensibile: un gusto musicale a metà tra i migliori Art Brut e quel senso a volte un pò strano dei Clap Your Hands And Say Yeay.
Questa è la ricetta di un gruppo non innovativo ma molto piacevole.
Il 9 Gennaio esce il terzo album (Given To The Wild) e con largo anticipo è già stato annunciato la data (unica) italiana, 12 Febbraio ai Magazzini Generali di Milano.
Intanto godiamoci Pelican, primo estratto.

Nessun commento:

Posta un commento

[Live Report] Home Festival - Giorno 1 - 31/8

Non è nemmeno, spero, necessario l'abusato discorso che potremmo riassumere in festival/italia/mondo. Ovvero: siamo una rara anom...